11/07/22 Ultime
L’industria congressi ed eventi: i dati dell’Osservatorio Italiano dei Congressi e degli Eventi 2021 confermano la ripartenza

Lo scorso 5 luglio l’Osservatorio Italiano dei Congressi e degli Eventi-OICE ha presentato a Roma i dati della ricerca promossa dall’associazione della Meeting Industry italiana Federcongressi&eventi e realizzata dall’Alta Scuola di Economia e Relazioni Internazionali dell’Università Cattolica del Sacro Cuore – ASERI.

Lo studio mostra come il settore degli eventi e dei congressi, dopo la battuta di arresto dovuta all’emergenza sanitaria, sia in una fase di ripartenza. 

Nel 2021 in Italia sono stati realizzati 86.438 eventi in presenza o in modalità ibrida, con un aumento del 23,7% rispetto al 2020. I partecipanti in presenza sono stati 4.585.433 (+14,7% rispetto al 2020) e le presenze 6.798.425 (+16,3% rispetto al 2020).

Prima dello stop dovuto alla pandemia nel 2020, il mercato italiano dei congressi e degli eventi registrava un tasso di incremento medio annuo del numero di eventi pari al 4,1%. E oggi ci sono le premesse per riprendere il trend: la domanda di eventi e congressi da parte di aziende e associazioni è ripartita in maniera significativa non appena il Governo ha permesso la ripresa degli eventi.

La fase di ripresa che stiamo vivendo è confermata anche dal sentimento espresso dalle sedi al momento della rilevazione dei dati: infatti, nei primi mesi del 2022, quasi il 40% stimava di ritornare ai livelli pre-Covid di eventi ospitati in presenza già nel 2022 e il 37,2% nel 2023.

Altre News